LA CARTA LUNARE

Quadrante Nord Orientale

Quadrante Nord Occidentale

Quadrante Sud Orientale

Quadrante Sud Occidentale

 

Mappa 

 

Descrizione crateri 

 

QUADRANTE NORD OCCIDENTALE

 

In questo quadrante si trovano tre grandi mari, i Mari Serenetatis, Tranquillitatis e Crisium, con parti del Mare Vaporum ed il Mare Frigoris, come pure la parte settentrionale del Mare Foecunditatis. Il Mare Serenitatis è il più esteso, ed è uno dei meglio definiti dei mari lunari. Sulla sua superficie si trovano solo due oggetti importanti, il cratere Bessel del diametro di 19 Km. ed il famoso (o infame) Linné, che viene descritto di solito come un cratere profondo, ma si può ora vedere in piccoli telescopi come un semplice puntino bianco. Un certo numero di argini attraversano il Mare Serenitatis. Il Mare Tranquillitatis è di colore più chiaro; tra esso ed il Serenitatis si trova uno stretto sul quale giace il magnifico cratere di 50 Km., Plinius, che ha due craterini interni vicini al suo centro.

Delle catene di montagne, le più importanti sono quelle che confinano col Mare Serenitatis; le montagne Haemus e Caucasus, con cime che raggiungono i 2.400 ed i 6.000 metri, rispettivamente. Si può vedere anche parte delle Alpi, attraversate dalla strana Vallata Alpina. Questa è una formazione interessante, di gran lunga la più estesa del suo tipo. A sud dell'Haemus ed a nord del grande cratere di Hipparcus, si possono vedere le due importanti spaccature del Mare Vaporum: quella di Hyginus (che è virtualmente una catena di crateri) ed Ariadeus. Ognuno può essere visto con qualsiasi piccolo telescopio allorchè è prossimo al terminatore. Vicino al lembo occidentale, possiamo vedere due mari assai accorciati: i Mari Smythii e Marginis, mentre il Mare Humboldrianum giace più a nord. Questi possono essere visti solo con librazioni favorevoli.

 

Atlante lunare - quadrante Nord occidentale


Atlante lunare
by  LUNA SOCIETY INTERNATIONAL
 

crateri e mari